Franck Cammas: "Se vuoi il massimo devi tenere in conto la scuffia"

© Carlo Borlenghi / Luna Rossa Challenge 2013


Auckland - Il navigatore oceanico francese Franck Cammas si allenerà ad Auckland con Luna Rossa Challenge sino a fine anno per aiutare il team italiano a prendere le misure all'AC72.

"Il mio ruolo è quello di allenare l'equipaggio e aiutarlo a prendere confidenza con il maxi cat. Ho una certa esperienza in fatto di multiscafi gigantic," ha spiegato Cammas a Genny Tulloch di AC Uncut.

Reduce dalla vittoriosa Volvo Ocean Race, che ha affrontato come skipper di Groupama, Cammas detiene numerosi record sui multiscafi, incluso il Trofeo Jules Verne conquistato nel 2012, quando completò la circumnavigazione del globo in 48 giorni, 7 ore, 44 minuti e 52 secondi, e vanta importanti successi in regate come la Transat Jacques Vabre (Le Havre-Salvador de Bahia), che ha vinto nel 2001, 2003 e 2007, e la Route du Rhum del 2010, dominata a bordo del trimarano Groupama 3.

Cammas sa come spingere per raggiungere il limite. Più volte ha scuffiato mentre navigava in mare aperto a bordo di maxi multiscafi, ma sottolinea che non è certo qualcosa di cui va orgoglioso: "Non è mai un bene quando si scuffia: si tratta sempre di incidenti pericolosi e molto rischiosi. Ma quando navighi su un multiscafo devi sempre pensare che possa accadere di ritrovarsi gambe all'aria. Tutti dovranno spingere al massimo se vorranno vincere la Coppa".

Secondo Cammas la Coppa con i multiscafi è molto interessante e rappresenta una vera e propria sfida: "Per me essere nell'America's Cup è davvero entusiasmante. Per noi velisti queste barche sono fantastiche e nel nostro sport non c'è sfida che valga altrettanto. Quindi, perché non esserci?"

http://youtu.be/g8e7olfau_M