Artemis Racing volta pagina

AC45 World Series San Francisco (Oct. 2-7). © Sander van der Borch / Artemis Racing


Artemis Racing, 15 November 2012, Alameda, USA © Sander van der Borch / Artemis Racing


AC45 World Series San Francisco (Oct. 2-7). Paul Cayard © Sander van der Borch / Artemis Racing


San Francisco 2012 August, Match Racing Qualifier Santiago Lange © ACEA 2012 / Photo: Gilles Martin-Raget


AC World Series - Cascais 2011 - Racing Day 1 - Loick Peyron Loick Peyron © ACEA 2012 / Photo: Gilles Martin-Raget


San Francisco 2012 october - Match Racing Qualifiers - Nathan Outteridge Nathan Outteridge © ACEA 2012 / Photo: Gilles Martin-Raget


San Francisco 2012 october - Training Day, Artemis Racing, Ian Percy Iain Percy © ACEA 2012 / Photo: Gilles Martin-Raget


Alameda - Loïck Peyron, Nathan Outteridge e Iain Percy sono stati scelti dal management di Artemis Racing per guidare il Challenger of Record della 34ma America's Cup verso la conquista della Louis Vuitton Cup prima e della Coppa America poi. Una scelta che ha tagliato fuori dai giochi Terry Hutchinson, mentre Santi Lange si occuperà dei rapporti tra sailing team e design team.

Peyron e Outteridge sono entrati a far parte di Artemis Racing tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, subito dopo aver visto il team svedese vincere il match race delle AC World Series sotto la guida di Terry Hutchinson.

"Loïck e Nathan sono due timonieri molto validi - ha spiegato il CEO del team, Paul Cayard - Peyron vanta trentacinque anni di esperienza sui multiscafi e Outteridge è un giovane che ha dimostrato di avere un grandissimo talento sugli skiff e sulle derive."

Cayard ha poi sottolineato come i vari contrattempi che hanno ostacolato la campagna del team svedese - rottura dell'ala e problemi strutturali agli scafi - hanno obbligato il management a rivedere in corsa i piani del Challenger of Record: "È l'inizio di dicembre e dobbiamo davvero spingere al massimo ogni singolo giorno. Allo stato attuale, Loïck Peyron è l'unico che può aiutarci a capire i limiti della barca. Anche Nathan sta provando a prendere in mano la ruota: vedremo quali saranno i passi avanti che compirà a lungo termine."

Iain Percy, due volte oro olimpico per la Gran Bretagna, è entrato a tempo pieno in Artemis Racing dopo aver conquistato l'argento ai Giochi di Londra e ha già dato una grande spinta grazie al suo approccio dinamico: "È un vincente e molto rapidamente è diventato il centro di gravità dell'equipaggio. È un leader nato, è molto carismatico ed è una persona semplice."

Cayard si è detto dispiaciuto di vedere Terry Hutchinson lasciare Artemis Racing, ma è convinto che sia la mossa giusta per il team: "È stata una scelta difficile da prendere a livello personale. Terry ha dato non meno del 110% ma bisogna ragionare su cosa è meglio per il team e siamo convinti che questa sia la decisione giusta."