Max Sirena vuole risposte dalla Giuria prima di scendere tra le boe

AK_AC34JulyD5_0540

Lo skipper di Luna Rossa Challenge 2013, Max Sirena, nel corso della conferenza stampa di apertura della 34ma America's Cup, ha annunciato che il suo team potrebbe non prendere parte alla prima regatta della Louis Vuitton Cup in programma per domenica 7 luglio finché la Giuria Internazionale non prenderà una decisione circa la protesta presentata dal team italiano circa le Normative di Sicurezza.

"Siamo molto contrariati per questo - ha commentato il CEO dell'America's Cup Event Authority, Stephen Barclay - Prima di tutto si tratta di un affronto per tutti i fans che stanno aspettando la prima regata da tre anni e mezzo".

Max Sirena ha confermato che una decisione definitiva circa la loro partecipazione alla prima regata sarà assunta sabato.

La Normativa di Sicurezza, generata dalle 37 Raccomandazioni di Sicurezza proposte in seguito al sinistro che lo scorso 9 maggio ha coinvolto Artemis Racing e ha causato la morte di Andrew "Bart" Simpson, erano state accettate in prima battuta da tutti e quattro i team lo scorso 22 maggio. In seguito, Emirates Team New Zealand e Luna Rossa hanno annunciato di non essere d'accordo con quanto disposto dalle prime due Raccomandazioni e si sono posti contro la procedura che le avrebbe trasformate in regole di regata presentando una protesta contro il Regatta Director Iain Murray davanti alla Giuria Internazionale.

L'udienza relativa alla protesta è in programma per lunedì.

"Riguardo Iain Murray - ha precisato Max Sirena - è uno dei tecnici che rispetto maggiormente in questo gioco. Non c'è nulla di personale contro di lui. Il mio obiettivo è fare del mio meglio per il team. Credo non sia corretto cambiare le regole di classe una settimana prima dell'inizio delle regate. Sono contento all'idea di potergli stringere la mano".