Luna Rossa elimina Artemis Racing e vola in finale? della Louis Vuitton Cup

10/08/2013 - San Francisco (USA CA) - 34th America's Cup -

GMR_AC34AugD9_6539

GMR_AC34AugD9_6601

GMR_AC34AugD9_6625

GMR_AC34AugD9_6649

GMR_AC34AugD9_6658

GMR_AC34AugD9_6679

GMR_AC34AugD9_6684

GMR_AC34AugD9_6717

GMR_AC34AugD9_6793

GMR_AC34AugD9_6868

Superando Artemis Racing con il punteggio di 4 a 0, Luna Rossa Challenge ha fatto suo il biglietto che dà diritto di partecipare alla finale della Louis Vuitton Cup, l'America's Cup Challenger Series. Il team italiano se la dovrà vedere contro Emirates Team New Zealand.

Guidati da Max Sirena, gli uomini di Luna Rossa sono cresciuti sensibilmente nel corso della manifestazione e ora attendono di sfidare il loro compagno di allenamento in occasione del trentesimo anniversario della Louis Vuitton Cup.

"Abbiamo imparato moltissimo nel corso di questo duello - ha detto Chris Draper, il 35enne timoniere inglese di Luna Rossa - Il nostro team era un po' giù dopo i risultati degli Round Robin. E' stata dura, ma ora la nostra velocità di bolina è migliorata e ancor di più è migliorato il boat handling. Oggi a bordo c'era un po' di tensione, ma credo che si siano visti comunque dei passi avanti".

Artemis Racing ha prodotto ogni sforzo possibile per essere protagonista di questa serie. Dopo la devastante perdita di Andrew "Bart" Simpson, avvenuta lo scorso 9 maggio in seguito alla scuffia del primo AC72 del team svedese, gli uomini del CEO Paul Cayard si sono rimboccati le maniche e nel giro di due mesi hanno portato a termine i lavori sulla seconda barca, varata appena il 22 luglio scorso.

"Sono davvero orgoglioso del mio team - ha spiegato lo skipper Iain Percy - In questo momento i miei pensieri vanno al mio compagno di tante avventure Andrew Simpson e alla sua famiglia. So che anche lui sarebbe orgoglioso di noi, specie perché nessuno di noi, appena due mesi fa, avrebbe scommesso di potere essere qui oggi. Ci siamo goduti ogni momento, perché per noi è stato un riconoscimento il solo fatto di esserci".

A un passo dall'eliminazione, il timoniere di Artemis Racing, Nathan Outteridge, non ha esitato ad attaccare Chris Draper nelle fasi di pre-partenza. Dopo averlo "agganciato" costringendolo a virare, Outteridge è stato a sua volta sorpreso dalla doppia manovra dell'avversario che, trovatosi in posizione di forza, non ha esitato a trarre massimo vantaggio dalla situazione.

Poco dopo Artemis Racing veniva penalizzato per una collisione che Luna Rossa non riusciva a evitare nonostante i ripetuti tentativi posti in essere da Chris Draper per evitare il sinistro.

Il team svedese ha ricevuto altre due penalità durante la regata per aver oltrepassato i limiti del campo; tutto ciò mentre Luna Rossa gestiva senza patemi il proprio vantaggio.

Le finali della Louis Vuitton Cup inizieranno il prossimo 17 agosto con la disputa di due regate nella stessa giornata.

Semifinale Louis Vuitton Cup

  • Luna Rossa Challenge – 4

  • Artemis Racing – 0


Analisi della regata

  • Percorso: sette lati

  • Lunghezza percorso: 15.49 nm

  • Tempo complessivo: LR – 47:12; ART – 49:23

  • Delta: Luna Rossa +2:11

  • Distanza percorsa: LR – 18.8 nm; ART – 19.6 nm

  • Velocità media: LR – 24.17 kt; ART – 23.99 kt

  • Velocità di punta: LR – 40.82 kt; ART – 42.05 kt

  • Vento: media 15.6 knots; picco massimo 19.3 kt


Louis Vuitton Cup - Finali (alla meglio delle 13 regate)

  • Sabato 17 agosto: Final Race 1 (13:10 PT, 22,10 ora italiana), Final Race 2 (14:10 pm PT, 23,10 ora italiana)

  • Domenica, 18 agosto: Final Race 3 (13:10 PT, 22,10 ora italiana), Final Race 4 (14:10 pm PT, 23,10 ora italiana)

  • Mercoledì 21 agosto: Final Race 5 (13:10 PT, 22,10 ora italiana), Final Race 6 (14:10 pm PT, 23,10 ora italiana)

  • Domenica, 24 agosto: Final Race 7 (13:10 PT, 22,10 ora italiana), Final Race 8* (14:10 pm PT, 23,10 ora italiana)


*se necessaria