Riscoprire il Mare e Impapare a Proteggerlo

Discovering The Sea And Learning How To Protect It

Riscoprire il mare e imparare a proteggerlo. Questo l’obiettivo del progetto Healthy Ocean, promosso da America’s Cup insieme a UICN, l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.

L’iniziativa intende sensibilizzare il pubblico sui problemi che riguardano il mare nei luoghi che ospitano le AC World Series.

Questa mattina cinquanta tra bambini e giovani hanno partecipato alla visita dell’area marina protetta della Gaiola, vicino Posillipo.

Attraversando l’antica e suggestiva grotta di Seiano, un lungo tunnel costruito dai Romani nel primo secolo d.c., si arriva alla piccola insenatura della Gaiola, dove storia e natura sono a stretto contatto: qui, a causa del bradisismo, gran parte delle rovine dell’antica villa di Augusto sono sprofondate sott’acqua.

Oggi questo fazzoletto di mare è sede di un vero e proprio parco archeologico sommerso. I ricercatori dell’area protetta hanno coinvolto i bambini in una serie di attività educative sui temi della fauna marina, della raccolta differenziata e del riciclo.

Ma le iniziative di America’s Cup per contribuire alla difesa dell’ambiente non si fermano qui: insieme alla organizzazione no profit Sailors for the Sea è stato avviato il programma Clean Regattas, con l’obiettivo preciso di ridurre l’impatto ambientale delle competizioni veliche intorno al mondo. Secondo Annie Brett, promotrice del progetto: “Il lavoro da fare è ancora lungo. Ma per riuscire a ridurre l’inquinamento marino bisogna partire dalle piccole azioni quotidiane: la parola d’ordine è riciclare”.

Dario Marchetti